La beffa

Abbiamo ricevuto una lettera dell’ASL indirizzata a mia mamma, scomparsa da più di un anno. La beffa è che si tratta di un invito allo screening per la diagnosi precoce del tumore al seno, proprio la malattia di cui soffriva. Proprio una beffa, non trovate? Se non fosse che il tutto è maledettamente triste, ci sarebbe da farsi quattro risate.

Genova

Si, dopo troppo tempo chiuso in casa era proprio il caso di una bella gita! Io e Samy, vista la scarsità di tempo a nostra disposizione, abbiamo optato per la città della Lanterna e per evitare lo sbattimento del traffico siamo andati in treno: tra l’altro il viaggio è stato comodo (IC all’andata, IR al ritorno) e il ritardo contenuto in 10 minuti tra andata e ritorno. Bellissimo l’acquario, veramente suggestivo, e altrettanto bello (ma vi deve piacere l’argomento) il museo del mare. Alla fine, proprio una bella giornata. 😀 Mi sa che le gite domenicali dovranno essere programmate più spesso!

Elezioni politiche

Anche le elezioni sono un ricordo.
Finalmente ho potuto fare lo scrutatore alle politche: finora mi ero limitato ad amministrative, europee e referendum.
Di tutto posso lamentarmi, ma di certo in questi due giorni e mezzo non mi sono davvero annoiato! E poi è bello sentirsi parte attiva della macchina elettorale, no?
Affluenza altissima, quasi il 90% nella mia sezione: meno male… finalmente si è rivisto un po’ di interesse per la politica, intesa come partecipazione alla vita della società civile.
Ah, se vi interessa… tutto è filato liscio come l’olio… questa volta nessuno si è fregato la matita! 😀

Stramilano 2006

Anche quest’anno il vostro Dodo ha voluto cimentarsi nella passeggiata domenicale chiamata Stramilano. 15 Km che sono stati percorsi in 3h07m (che tempaccio… sono proprio fuori forma) senza particolari problemi. Assieme a me, papà , mia sorella Samantha e la sua collega Eva.

L’anno prossimo mi piacerebbe riuscire a partecipare con un gruppo più numeroso perché in fondo, più si è, più ci si diverte! 😀:-)

Un sacco di tipi buffi… un vero e proprio campionario di varia umanità, simpatia e divertimento.
Ad ogni modo… è proprio una grande esperienza potersi riprendere Milano per un giorno… la città , solitamente assediata dal traffico per un giorno sembra più bella e più vivibile.
E gli automobilisti come si inkazzano…. e più si inkazzano più a me viene da ridereeeeeee! Quest’anno a parte un paio di sciure borbottanti nulla da segnalare, l’anno scorso invece scena tragicomica (cercate di immaginarla): posto di blocco della polizia locale dalle parti di viale Piceno, automobilista rimasto bloccato ad aspettare il passaggio del serpentone umano, insofferente e imprecante… ad un certo punto, sbam… la macchina avanza di botto e mette sotto un vigile.
Nulla di grave per fortuna, ma non vorrei essere nei panni dello sventurato automobilista!

>